Si informano i lettori che dal 19 settembre 2018 Mirabile funziona su un motore di ricerca pi� avanzato e open source, che consente una maggiore efficienza delle funzionalit� offerte e l'implementazione di nuove in un prossimo futuro.
La fase di testaggio della nuova infrastruttura � stata condotta dalla redazione dell'Archivio Integrato per il Medioevo (AIM).
A fronte di malfunzionamenti inattesi, che potrebbero verificarsi a proposito di domande complesse, il lettore � pregato di segnalarlo alla redazione, utilizzando il seguente indirizzo redazione@mirabileweb.it. E noi lo ringraziamo di questa collaborazione.

MIRABILE

Archivio digitale della cultura medievale
Digital Archives for Medieval Culture

Italia settentrionale Veneto in Manoscritti
Italia settentrionale Veneto
Trovati 45 records. Pagina 1 di 512345


Descrizione diretta

Arezzo, Biblioteca Città di Arezzo 432

Composito


cart.
ff. IV, 78, IV'; doppia numerazione recente a matita sul margine destro inferiore: una corretta (qui seguita) ed una che ripete 67; i ff. di guardia sono cart. recenti di restauro;
dimensioni: 290 x 205.


Legatura di restauro.

Ente possessore Camaldoli (Arezzo), Eremo OSBCam (sec. XVII - XVIII); Arezzo, S. Maria della Misericordia, fraternita (Fraternita dei Laici) (sec. XIX - XX med.)
Nomi Tommaso Giustiniani (v. a. 1473), possessore (ca. aut post 1473)
Precedenti segnature omega 176, Camaldoli (Arezzo), Eremo OSBCam (sec. XVII ultimo quarto); Q.II-6, Camaldoli (Arezzo), Eremo OSBCam (sec. XVII ex.)
Storia del manoscritto

Al f. 78r nota di possesso e di acquisto: Iste liber est mei Tome Iustiniani et emi Venesis 1473 die 10 octobris pro presium duarum librarum et dimidio. Questa stessa mano ha vergato al f. 74v un breve testo dall'incipit: Proficia Teoforii Batistini [...]. Karolus Lodovici filius ex nacione.
Al f. 78v margine superiore nota di prezzo (sec. XVI): Lire 3.
Al f. Iv frammento cartaceo con annotazioni e indice (sec. XVII-XVIII).
Al f. 1r nota di possesso dell'Eremo di Camaldoli con segnature moderne corrispondenti all'inventario B (sec. XVII) e al catalogo C (sec. XVIII.1): Sacrae Eremi Camalduli I(nscript). C(at). omega.176 (depennata); Q.II-6.
Il codice è rintracciabile nell'inventario B e nel catalogo C (vd. Magheri Cataluccio-Fossa, Biblioteca, p. 473 nr. 176; p. 492 nr. 6; ms. non identificato).
Ai ff. 1r e 74v timbri della Fraternita dei Laici di Arezzo (sec. XIX).
Il manoscritto è costitito da almeno cinque sezioni distinte, corrispondenti ai ff. 1-10, 11-23, 24-53, 54-66 e 67-78, di cui tre datate rispettivamente 1441, 1466 e 1468 e due databili al terzo quarto del sec. XV.
L'assemblaggio delle sezioni risale ad un'epoca anteriore al 1473, anno della nota di acquisto apposta al f. 78r.



Bibliografia Mazzatinti Inventari (1896) vol. VI p. 240 (Gian Francesco Gamurrini, Arezzo. Biblioteca della Fraternita di Santa Maria della Misericordia, pp. 170-241); Kristeller Iter Italicum (1963) vol. I p. 4; Thorndike-Kibre (1963) (repertorio); Dondaine - Shooner (1967) vol. I p. 25 nr. 50; Lohr (1968) vol. II pp. 174-176; Glorieux Faculté (1971) (fonte); Thomae Aquinatis Opp. XLIII (1976) p. 388 nr. 3; Magheri Cataluccio-Fossa, Biblioteca (1979) (fonte); Menestò Codici datati (1981) p. 325; Stoppacci Arezzo (2000) pp. 75-79 scheda 40; Mss. med. AR (2003) pp. 79-80 scheda 79, tavv. XCIX, C; MDI XV (2007) pp. 34-35 scheda 14, tavv. 16, 33; Smith Bibliotheca (2010) p. 170

Spoglio inventariale
Camaldoli (Arezzo) - Eremo. [Inventario B]176- Quidam Tractatus Philosophici S. Thome Aquinatis. in f°. C.O.
Camaldoli (Arezzo) - Eremo. [Inventario C]6- [Q.II ] Logicales Tractatus diuersorum.

U.C. I (ff. 1-10)
datato
a. 1441, giugno

Luogo di copia Veneto (a. 1441 giugno)
cart.
ff. 10; fascicoli 1 (10);
dimensioni: 280 x 200; specchio di scrittura: 20 [190] 70 x 20 [62 (18) 62] 38; rr. 46/ll. 46.

scritture e mani libraria; Italia settentrionale ; la scrittura è veloce, eseguita con penna di tipo documentario, con sottili s inclinate; d diritta e tonda in concorrenza; fusione delle curve contrapposte regolarmente osservata
note generali sulla scrittura: la mano è graficamente inseribile nell'ambiente scolastico settentrionale, più specificamente veneto.


decorato
Iniziali semplici
rubricato


Sottoscritto / Colophon
Al f. 10ra colophon in lettere capitali di difficile comprensione; il toponimo di provenienza dell'autore Gaetano di Thiene resta in bianco, mentre dopo la data il nome del copista, non completamente eraso, è poco chiaro: Expliciunt quedam utilia super consequentiis Strudi edita per me (me: depennato) Gaetanum de. Ame. M° CCCC° XXXXI° iunii Amalteus.
Ente possessore Camaldoli (Arezzo), Eremo OSBCam (sec. XVII - XVIII); Arezzo, S. Maria della Misericordia, fraternita (Fraternita dei Laici) (sec. XIX - XX med.)
Nomi Amalteus (a. 1441), copista (a. 1441); Tommaso Giustiniani (v. a. 1473), possessore (ca. aut post 1743)
Storia del manoscritto
Al f. 10ra, sotto al colophon, un'altra mano ha aggiunto, sempre in lettere capitali: Moriola, di incerto significato.

Regulae super Consequentiis Strodi, Caietanus de Thienis n. 1387, m. 1465, ff. 1ra-10ra

U.C. II (ff. 11-23)
datato
a. 1466, agosto 21 e 22

Luogo di copia Italia (a. 1466)
cart.
ff. 13; fascicoli 1 (13): la sezione è costituita da un unico fasc. formato da un quinterno mancante dell'ultimo foglio, con aggiunti in fine quattro fogli (con filigrana diversa);
dimensioni: 292 x 204; specchio di scrittura: 25 [208] 59 x 33 [60 (18) 60] 33; rr. 2/ll. 43 (var.).

scritture e mani bastarda all'antica; Italia Toscana ; la scrittura è molto regolare, fluida e uniforme; s / f spesso si fermano al rigo di base; l'alfabeto maiuscolo è di tipo librario, competentemente eseguito
note generali sulla scrittura: il copista, cui si devono senz'altro le sez. III e V, dubitativamente, la IV, si lascia inserire in ambiente toscano seppur con qualche incertezza per saltuari trattamenti delle aste vicini alle esecuzioni di àmbito veneto.


Spazi riservati.

Sottoscritto / Colophon
Al f. 18va: Explicit santus Thomas de Aquino De fallatiis. 1466 21 augusti. Lucas scripsit.
Al f. 23rb: Expliciunt formalitates sancti (sancti: depennato) Petri (Petri: aggiunto) Thome de ordine Sancti Francisci (de ordine sancti Francisci: aggiunto a margine) predicamentorum. Lucas scripsit 1466 die vero 22 augusti.
Ente possessore Camaldoli (Arezzo), Eremo OSBCam (sec. XVII - XVIII); Arezzo, S. Maria della Misericordia, fraternita (Fraternita dei Laici) (sec. XIX - XX med.)
Nomi Lucas (a. 1466), copista (a. 1466); Tommaso Giustiniani (v. a. 1473), possessore (ca. aut post 1473)

De fallaciis, Thomas de Aquino pseudo, ff. 11ra-18va
Tractatus de formalitatibus, Petrus Thomae OFM n. 1280ca., m. 1337/1350, ff. 20ra-23rb
redactio B

U.C. III (ff. 24-53) sec. XV terzo quarto data stimata

Luogo di copia Italia (sec. XV terzo quarto)
cart.
ff. 30; fascicoli 1-3 (10);
dimensioni: 292 x 202; specchio di scrittura: 292 x 202 = 29 [200] 63 x 27 [60 (16) 60] 39; rr. 2/ll. 44 (var.).

scritture e mani bastarda all'antica; Italia Toscana ; vd. sez. II


Spazi riservati.

Ente possessore Camaldoli (Arezzo), Eremo OSBCam (sec. XVII - XVIII); Arezzo, S. Maria della Misericordia, fraternita (Fraternita dei Laici) (sec. XIX - XX med.)
Nomi Lucas (a. 1466), copista (sec. XV terzo quarto); Tommaso Giustiniani (v. a. 1473), possessore (ca. aut post 1473)
Storia del manoscritto
La sezione è stata espletata dal copista Lucas che si sottoscrive nella II sezione.

Expositio librorum Praedicamentorum et Perihermeneias [II], Galterius Burlaeus n. 1275, m. post 1343, ff. 24ra-52vb

U.C. IV (ff. 54-66) sec. XV terzo quarto data stimata

Luogo di copia Italia (sec. XV terzo quarto)
cart.
ff. 13; fascicoli 1 (10); 2 (3): il fasc. 2 è un bifoglio con un foglio singolo aggiunto alla fine;
dimensioni: 292 x 202; specchio di scrittura: 2 [175] 85 x 22 [62 (16) 62] 40; rr. 42/ll. 41.

scritture e mani bastarda all'antica; Italia Toscana


Spazi riservati.

Ente possessore Camaldoli (Arezzo), Eremo OSBCam (sec. XVII - XVIII); Arezzo, S. Maria della Misericordia, fraternita (Fraternita dei Laici) (sec. XIX - XX med.)
Nomi Lucas (a. 1466), copista (?) (sec. XV terzo quarto); Tommaso Giustiniani (v. a. 1473), possessore (ca. aut post 1473)
Storia del manoscritto
Il copista potrebbe anche essere lo stesso delle sezioni II e III, pur sussistendo una indubbia maggior regolarità e posatezza grafica.

De intensione et remissione formarum [in partes tres, aa. 1381-1384], Iacobus Foroliviensis n. 1360 ca., m. 12-2-1414, ff. 54ra-66va

U.C. V (ff. 67-78)
datato
a. 1468, 25 agosto

Luogo di copia Italia (a. 1468)
cart.
ff. 12; fascicoli 1 (12);
dimensioni: 290 x 202; specchio di scrittura: 26 [224] 40 x 31 [60 (23) 60] 28; rr. 2/ll. 48 (var.).

scritture e mani bastarda all'antica; Italia Toscana ; vd. sez. II


rubricato


Colophon
Al f. 70r: Deo gratias. Amen. 1468 die 25 augusti in festo sancti Bartolomei apostoli in 2a hora noctis.
Ente possessore Camaldoli (Arezzo), Eremo OSBCam (sec. XVII - XVIII); Arezzo, S. Maria della Misericordia, fraternita (Fraternita dei Laici) (sec. XIX - XX med.)
Nomi Lucas (a. 1466), copista (a. 1468); Tommaso Giustiniani (v. a. 1473), possessore (ca. aut post 1473)
Storia del manoscritto
La sezione è stata esemplata dallo stesso copista delle sezioni II, III e - con qualche dubbio - IV.

De intentionibus, Franciscus de Prato v. 1330-1345, ff. 67ra-69rb

Risorse esterne collegate
Arezzo, BCAr 432, sez. I, f. 1r (da CODEX)
Arezzo, BCAr 432, sez. II, f. 11r (da CODEX)
Arezzo, BCAr 432, sez. II, f. 23r (da CODEX)
Arezzo, BCAr 432, sez. III, f. 28r (da CODEX)
Arezzo, BCAr 432, sez. IV, f. 54r (da CODEX)
Arezzo, BCAr 432, sez. V, f. 67r (da CODEX)
Arezzo, BCAr 432, sez. V, f. 70r (da CODEX)

Responsabile scheda: CODEX

Schede derivate:
ABC
CODEX

Altri progetti collegati:
CALMA
MADOC
MEL
RICABIM

Permalink: http://www.mirabileweb.it/manuscript/arezzo-biblioteca-città-di-arezzo-432-manoscript/25162



Descrizione diretta

Arezzo, Biblioteca Città di Arezzo 432

Composito


cart.
ff. IV, 78, IV'; doppia numerazione recente a matita sul margine destro inferiore: una corretta (qui seguita) ed una che ripete 67; i ff. di guardia sono cart. recenti di restauro;
dimensioni: 290 x 205.


Legatura di restauro.

Ente possessore Camaldoli (Arezzo), Eremo OSBCam (a. non precisabile); Arezzo, S. Maria della Misericordia, fraternita (Fraternita dei Laici) (sec. XIX - XX med.)
luoghi / enti collegati Venezia (a. 1473)
Nomi Tommaso Giustiniani (v. a. 1473), possessore (ca. aut post 1473)
Precedenti segnature omega 176, Camaldoli (Arezzo), Eremo OSBCam (sec. XVII ultimo quarto); Q.II-6, Camaldoli (Arezzo), Eremo OSBCam (sec. XVII ex.)
Storia del manoscritto
Al f. 78r nota di possesso e di acquisto: Iste liber est mei Tome Iustiniani et emi Venesis 1473 die 10 octobris pro presium duarum librarum et dimidio. Questa stessa mano ha vergato al f. 74v un breve testo dall'incipit: Proficia Teoforii Batistini [...]. Karolus Lodovici filius ex nacione.
Al f. 78v margine superiore nota di prezzo (sec. XVI): Lire 3.
Al f. Iv frammento cartaceo con annotazioni e indice (sec. XVII-XVIII).
Al f. 1r nota di possesso dell'Eremo di Camaldoli con segnature moderne corrispondenti all'inventario B (sec. XVII) e al catalogo C (sec. XVIII.1): Sacrae Eremi Camalduli I(nscript). C(at). omega.176 (depennata); Q.II-6.
Il codice è rintracciabile nell'inventario B e nel catalogo C (vd. Magheri Cataluccio-Fossa, Biblioteca, p. 473 nr. 176; p. 492 nr. 6; ms. non identificato).
Ai ff. 1r e 74v timbri della Fraternita dei Laici di Arezzo (sec. XIX)

Bibliografia Mazzatinti Inventari (1896) vol. VI p. 240 (Gian Francesco Gamurrini, Arezzo. Biblioteca della Fraternita di Santa Maria della Misericordia, pp. 170-241); Kristeller Iter Italicum (1963) vol. I p. 4; Thorndike-Kibre (1963) (repertorio); Dondaine - Shooner (1967) vol. I p. 25 nr. 50; Lohr (1968) vol. II pp. 174-176; Glorieux Faculté (1971) (fonte); Thomae Aquinatis Opp. XLIII (1976) p. 388 nr. 3; Magheri Cataluccio-Fossa, Biblioteca (1979) (fonte); Menestò Codici datati (1981) p. 325; Stoppacci Arezzo (2000) pp. 75-79 scheda 40; Mss. med. AR (2003) pp. 79-80 scheda 79, tavv. XCIX, C; MDI XV (2007) pp. 34-35 scheda 14, tavv. 16, 33; Smith Bibliotheca (2010) p. 170

U.C. I (ff. 1-10)
datato
a. 1441, giugno

Luogo di copia Veneto (a. 1441)
cart.
ff. 10; fascicoli 1 (10);
dimensioni: 280 x 200; specchio di scrittura: 20 [190] 70 x 20 [62 (18) 62] 38; rr. 46/ll. 46.

scritture e mani libraria;
note generali sulla scrittura: la scrittura è veloce, eseguita con penna di tipo documentario, con sottili s inclinate; d diritta e tonda in concorrenza; fusione delle curve contrapposte regolarmente osservata. La mano è graficamente inseribile nell'ambiente scolastico settentrionale, più specificamente veneto.


decorato
Iniziali semplici
rubricato


Sottoscritto / Colophon
Al f. 10ra colophon in lettere capitali di difficile comprensione; il toponimo di provenienza dell'autore Gaetano di Thiene resta in bianco, mentre dopo la data il nome del copista, non completamente eraso, è poco chiaro: Expliciunt quedam utilia super consequentiis Strudi edita per me (me: depennato) Gaetanum de. Ame. M° CCCC° XXXXI° iunii Amalteus.
Ente possessore Camaldoli (Arezzo), Eremo OSBCam (a. non precisabile); Arezzo, S. Maria della Misericordia, fraternita (Fraternita dei Laici) (sec. XIX - XX med.)
Nomi Amalteus (a. 1441), copista (a. 1441); Tommaso Giustiniani (v. a. 1473), possessore (ca. aut post 1473)
Storia del manoscritto
Al f. 10ra, sotto al colophon, un'altra mano ha aggiunto, sempre in lettere capitali: Moriola, di incerto significato.

Regulae super Consequentiis Strodi, Caietanus de Thienis n. 1387, m. 1465, ff. 1ra-10ra

U.C. II (ff. 11-23)
datato
a. 1466, agosto 21 e 22

Luogo di copia Italia (a. 1466)
cart.
ff. 13; fascicoli 1 (13): la sezione è costituita da un unico fasc. formato da un quinterno mancante dell'ultimo foglio, con aggiunti in fine quattro fogli (con filigrana diversa);
dimensioni: 292 x 204; specchio di scrittura: 25 [208] 59 x 33 [60 (18) 60] 33; rr. 2/ll. 43 (var.).

scritture e mani bastarda all'antica;
note generali sulla scrittura: la scrittura è molto regolare, fluida e uniforme; s / f spesso si fermano al rigo di base; l'alfabeto maiuscolo è di tipo librario, competentemente eseguito. Il copista, cui si devono senz'altro le sez. III e V, dubitativamente, la IV, si lascia inserire in ambiente toscano seppur con qualche incertezza per saltuari trattamenti delle aste vicini alle esecuzioni di àmbito veneto.


Spazi riservati.

Sottoscritto / Colophon
Al f. 18va: Explicit santus Thomas de Aquino De fallatiis. 1466 21 augusti. Lucas scripsit.
Al f. 23rb: Expliciunt formalitates sancti (sancti: depennato) Petri (Petri: aggiunto) Thome de ordine Sancti Francisci (de ordine sancti Francisci: aggiunto a margine) predicamentorum. Lucas scripsit 1466 die vero 22 augusti.
Ente possessore Camaldoli (Arezzo), Eremo OSBCam (a. non precisabile); Arezzo, S. Maria della Misericordia, fraternita (Fraternita dei Laici) (sec. XIX - XX med.)
Nomi Lucas (a. 1466), copista (a. 1466); Tommaso Giustiniani (v. a. 1473), possessore (ca. aut post 1473)

De fallaciis, Thomas de Aquino pseudo, ff. 11ra-18va
Tractatus de formalitatibus, Petrus Thomae OFM n. 1280ca., m. 1337/1350, ff. 20ra-23rb
redactio B

U.C. III (ff. 24-53) sec. XV terzo quarto data stimata

Luogo di copia Italia (sec. XV terzo quarto)
cart.
ff. 30; fascicoli 1-3 (10);
dimensioni: 292 x 202; specchio di scrittura: 29 [200] 63 x 27 [60 (16) 60] 39; rr. 2/ll. 44 (var.).

scritture e mani bastarda all'antica;
note generali sulla scrittura: vd. sez. II.


Spazi riservati.

Ente possessore Camaldoli (Arezzo), Eremo OSBCam (a. non precisabile); Arezzo, S. Maria della Misericordia, fraternita (Fraternita dei Laici) (sec. XIX - XX med.)
Nomi Lucas (a. 1466), copista (sec. XV terzo quarto); Tommaso Giustiniani (v. a. 1473), possessore (ca. aut post 1473)
Storia del manoscritto
La sezione è stata espletata dal copista Lucas che si sottoscrive nella II sezione.

Expositio librorum Praedicamentorum et Perihermeneias [II], Galterius Burlaeus n. 1275, m. post 1343, ff. 24ra-52vb

U.C. IV (ff. 54-66) sec. XV terzo quarto data stimata

Luogo di copia Italia (sec. XV terzo quarto)
cart.
ff. 13; fascicoli 1 (10); 2 (3): il fasc. 2 è un bifoglio con un foglio singolo aggiunto alla fine;
dimensioni: 292 x 202; specchio di scrittura: 2 [175] 85 x 22 [62 (16) 62] 40; rr. 42/ll. 41.

scritture e mani bastarda all'antica;


Spazi riservati.

Ente possessore Camaldoli (Arezzo), Eremo OSBCam (a. non precisabile); Arezzo, S. Maria della Misericordia, fraternita (Fraternita dei Laici) (sec. XIX - XX med.)
Nomi Lucas (a. 1466), copista (?) (sec. XV terzo quarto); Tommaso Giustiniani (v. a. 1473), possessore (ca. aut post 1473)
Storia del manoscritto
Il copista potrebbe anche essere lo stesso delle sezioni II e III, pur sussistendo una indubbia maggior regolarità e posatezza grafica.

De intensione et remissione formarum [in partes tres, aa. 1381-1384], Iacobus Foroliviensis n. 1360 ca., m. 12-2-1414, ff. 54ra-66va

U.C. V (ff. 67-78)
datato
a. 1468, 25 agosto

Luogo di copia Italia (a. 1468)
cart.
ff. 12; fascicoli 1 (12);
dimensioni: 290 x 202; specchio di scrittura: 26 [224] 40 x 31 [60 (23) 60] 28; rr. 2/ll. 48 (var.).

scritture e mani bastarda all'antica;
note generali sulla scrittura: vd. sez. II.


rubricato


Colophon
Al f. 70r: Deo gratias. Amen. 1468 die 25 augusti in festo sancti Bartolomei apostoli in 2a hora noctis.
Ente possessore Camaldoli (Arezzo), Eremo OSBCam (a. non precisabile); Arezzo, S. Maria della Misericordia, fraternita (Fraternita dei Laici) (sec. XIX - XX med.)
Nomi Lucas (a. 1466), copista (a. 1468); Tommaso Giustiniani (v. a. 1473), possessore (ca. aut post 1473)
Storia del manoscritto
La sezione è stata esemplata dallo stesso copista delle sezioni II, III e - con qualche dubbio - IV.

De intentionibus, Franciscus de Prato v. 1330-1345, ff. 67ra-69rb

Note Il manoscritto, di origine veneta, è costituito da almeno cinque sezioni distinte, corrispondenti ai ff. 1-10, 11-23, 24-53, 54-66 e 67-78, di cui tre datate rispettivamente 1441, 1466 e 1468 e due databili al terzo quarto del sec. XV.
L'assemblaggio delle sezioni risale ad un'epoca anteriore al 1473, anno della nota di acquisto apposta al f. 78r; dati i rapporti intercorrenti tra l'eremo e le sedi camaldolesi venete non è escludibile un arrivo ab antiquo.

Risorse esterne collegate
Arezzo, BCAr 432, sez. I, f. 1r
Arezzo, BCAr 432, sez. II, f. 11r
Arezzo, BCAr 432, sez. II, f. 23r
Arezzo, BCAr 432, sez. III, f. 28r
Arezzo, BCAr 432, sez. IV, f. 54r
Arezzo, BCAr 432, sez. V, f. 67r
Arezzo, BCAr 432, sez. V, f. 70r

Responsabile scheda: CODEX

Scheda derivata da: MADOC

Altri progetti collegati:
ABC
CALMA

Permalink: http://www.mirabileweb.it/manuscript/arezzo-biblioteca-città-di-arezzo-432-manoscript/214289



Descrizione desunta

Berlin, Staatsbibliothek zu Berlin - Preußischer Kulturbesitz, Hamilton 297

sec. XV ex.

Luogo di copia Veneto
membr.


Nomi Mocenigo famiglia, possessore

Breviarium in Psalmos, f. 267r
excerptum: Ps 83, 11
Breviarium in Psalmos, Hieronymus Stridonius pseudo
excerptum
Contra Vigilantium, Hieronymus Stridonius, ff. 64v-70v
Epistolae, Hieronymus Stridonius pseudo, ff. 227v-229r: 11 - Epistola de honorandis parentibus
Epistolae, Hieronymus Stridonius, ff. 5r-64v, 70v-161v, 162v-227v, 229r-265v, 267r-344r
Historia ecclesiastica [opus Eusebii Caesariensis; translatio ex graeco], Rufinus Aquileiensis, ff. 161v-162v
In Hieremiam prophetam l. VI, Hieronymus Stridonius, ff. 265v-267r

Bibliografia Boese, Hss. Hamilton pp. 148-50; Boese, Hss. Hamilton (1966) pp. 148-50

Regesto patristico Epistolario di Gerolamo

Altri progetti collegati:
MEL
TRAMP

Permalink: http://www.mirabileweb.it/manuscript/berlin-staatsbibliothek-zu-berlin-preußischer-kult-manoscript/164233



Descrizione desunta

Berlin, Staatsbibliothek zu Berlin - Preußischer Kulturbesitz, theol. lat. 2° 385

ca. 1440

Luogo di copia Veneto (?)
membr.

note generali sulla scrittura: Stessa mano dei mss. 384, 386-389.




Epistolae, Hieronymus Stridonius, ff. 177r-181v

Bibliografia Ungedrucktes Inventar Berlin s.v.

Regesto patristico Opere di Bernardo, seguite da una lettera di Gerolamo e da estratti patristici

Altri progetti collegati:
TRAMP

Permalink: http://www.mirabileweb.it/manuscript/berlin-staatsbibliothek-zu-berlin-preußischer-kult-manoscript/169040



Descrizione desunta

Berlin, Staatsbibliothek zu Berlin - Preußischer Kulturbesitz, theol. lat. 2° 388

ca. 1440

Luogo di copia Veneto (?)
membr.

note generali sulla scrittura: Stessa mano dei mss. 384-387 e 389.




Bibliografia Ungedrucktes Inventar Berlin s.v.

Regesto patristico Opere di Bernardo di Clairvaux, seguite da estratti patristici

Altri progetti collegati:
TRAMP

Permalink: http://www.mirabileweb.it/manuscript/berlin-staatsbibliothek-zu-berlin-preußischer-kult-manoscript/169135



Descrizione desunta

Berlin, Staatsbibliothek zu Berlin - Preußischer Kulturbesitz, theol. lat. 2° 389

ca. 1440

Luogo di copia Veneto (?)
membr.

note generali sulla scrittura: Stessa mano dei mss. 384-388.




Epistolae, Hieronymus Stridonius, ff. 98v-105r

Bibliografia Ungedrucktes Inventar Berlin s.v.

Regesto patristico Opere di Bernardo di Clairvaux, seguite da un'epistola di Gerolamo

Altri progetti collegati:
TRAMP

Permalink: http://www.mirabileweb.it/manuscript/berlin-staatsbibliothek-zu-berlin-preußischer-kult-manoscript/169137




Città del Vaticano, Biblioteca Apostolica Vaticana, Ottob. lat. 1850

Composito


membr.
ff. I, 75


Nomi Petrus Barotius episcopus, possessore; Andreas Coner, possessore; Marcello Cervini (1501-1555), possessore; Guglielmo Sirleto cardinale (n. 1514, m. 1585), possessore; Giovanni Angelo d' Altemps duca (m. 1620), possessore

Bibliografia Kristeller Iter Italicum vol. II p. 433; Wielockx Quelques remarques (1989)

U.C. I
ff. 1-7


Storia del manoscritto
Incunabolo del 1494

U.C. II
autografo
sec. XIII
membr.
ff. 7b-64


Nomi Guillelmus de Moerbeke, autografo di (?)

Catoptrica [opus Heronis Alexandrini (Ptolomaei pseudo); translatio ex graeco exarata 31.12.1269], Guillelmus de Moerbeke n. 1215 ca., m. 1286, ff. 60rb-61vb
Catoptrica, Heron Alexandrinus, ff. 60rb-61vb
translatio Guillelmi de Moerbeke
Circuli dimensio [opus Archimedis; translatio ex graeco], Guillelmus de Moerbeke n. 1215 ca., m. 1286, ff. 22vb-23ra
Commentarii in libros Archimedis De sphaera et cylindro, Eutocius Ascalonius n. 480 ca., ff. 34ra-44vb
translatio Guillelmi de Moerbeke
Commentarius in libros Archimedis De planorum aequilibriis, Eutocius Ascalonius n. 480 ca., ff. 53ra-55rb
translatio Guillelmi de Moerbeke
De analemmate [opus Ptolomaei Claudii; translatio ex graeco exarata a. 1269], Guillelmus de Moerbeke n. 1215 ca., m. 1286, ff. 62ra-64vb
De analemmate, Ptolomaeus Claudius, ff. 62ra-64vb
translatio Guillelmi de Moerbeke
De centris gravium vel de planis eque repentibus [opus Archimedis; translatio ex graeco exarata a. 1269], Guillelmus de Moerbeke n. 1215 ca., m. 1286, ff. 17ra-20va
De conoidibus et sphaeroidibus, Archimedes, ff. 45ra-52vb
translatio Guillelmi de Moerbeke
De conoydalibus et speroydalibus [opus Archimedis; translatio ex graeco exarata a. 13.11.1269], Guillelmus de Moerbeke n. 1215 ca., m. 1286, ff. 45ra-52vb
De corporibus fluitantibus, Archimedes, ff. 55va-60ra
translatio Guillelmi de Moerbeke
De insidentibus aquae [opus Archimedis; translatio ex graeco exarata a. 10.12.1269], Guillelmus de Moerbeke n. 1215 ca., m. 1286, ff. 55va-60ra
De quadratura parabolae, Archimedes, ff. 20va-22va
translatio Guillelmi de Moerbeke
De quadratura parabole [opus Archimedis; translatio ex graeco exarata a. 1269], Guillelmus de Moerbeke n. 1215 ca., m. 1286, ff. 20va-22va
De quam pluribus theorematibus (de figuris elicis) [opus Archimedis; translatio ex graeco exarata a. 1269], Guillelmus de Moerbeke n. 1215 ca., m. 1286, ff. 11va-16vb
De speculis comburentibus, Alhazen n. 965 ca., m. 1040 ca., ff. 8ra-9vb
De speculis comburentibus [opus Alhazeni; translatio ex arabico], Gerhardus Cremonensis n. 1114, m. 1187, ff. 8ra-9vb
De sphaera et cylindro, Archimedes, ff. 23va-33vb
translatio Guillelmi de Moerbeke
De sphera et cylindro [opus Archimedis; translatio ex graeco exarata 25.9.1269], Guillelmus de Moerbeke n. 1215 ca., m. 1286, ff. 23va-33vb
De spiralibus, Archimedes, ff. 11va-16vb
translatio Guillelmi de Moerbeke
Dimensio circuli, Archimedes, ff. 22vb-23ra
translatio Guillelmi de Moerbeke
Rememoracio in librum Archimedis de spera et cylindro [opus Euthocii Ascalonitae; translatio ex graeco exarata a. 23.10.1269], Guillelmus de Moerbeke n. 1215 ca., m. 1286, ff. 34ra-44vb
Rememoracio in primum librum Archymedis de eque repentibus [opus Euthocii Ascalonitae; translatio ex graeco exarata a. 21.11.1269], Guillelmus de Moerbeke n. 1215 ca., m. 1286, ff. 53ra-55rb

U.C. III sec. XIII-XIV

Luogo di copia Italia; Emilia Romagna (?); Veneto (?)
membr.
ff. 65-75



Perspectiva communis, Iohannes Pecham n. 1225/1230 ca., m. 8-12-1292, ff. 65-75
abbreviatio

Risorse esterne collegate
Ptolemaeus Arabus et Latinus

Altri progetti collegati:
MEL

Permalink: http://www.mirabileweb.it/manuscript/città-del-vaticano-biblioteca-apostolica-vaticana--manoscript/3257



Descrizione da mf.

Città del Vaticano, Biblioteca Apostolica Vaticana, Ross. 215

Ross215
Fragm.

ca. 1370 data stimata
Note datazione la datazione è desunta da Pirrotta, Il cod. Rossi 215.

Luogo di copia Veneto
membr.
al codice sono stati aggiunti dei fogli cart. recenziori, per sopperire alla caduta dei ff. 9-17.
ff. II, 23, II´; numeraz. mod. in cifre arabe 1-23, comprensiva dei fogli bianchi recenziori (ff. 9-17). Numeraz. antica in numeri romani posta al centro del margine superiore di ciascun foglio e denunciante la perdita dei ff. 9-17; fascicoli I (8), II (8), III (8): l'originario II fasc., del tutto mancante, è stato reintegrato mediante l'aggiunta di fogli cart. recenziori. Dell'attuale III quaderno si conservano solo gli originari tre fogli interni. I due bifogli che costituiscono il frammento di Ostiglia (ff. 25r-26v, 31r-32v) si qualificano come i due esterni di un quarto quaderno.
dimensioni: misure variabili da un max. di mm. 230 x 170, a un min. di mm. 225 x 162; specchio di scrittura: mm. 168 x 137

Iniziali: miniate, in rosso e azzurro

Notazione musicale

Legatura Ottocentesca, in pelle marrone con fregi impressi a secco e dorati e con le diciture impresse sul dorso: «CANZO | POSTE | IN | MUSIC» e «COD. | MEM. | SAEC. XV».

Storia del manoscritto
appartenuto al bibliofilo Giovan Francesco de Rossi, fu prima affidato alla Compagnia di Gesù (1857) e quindi trasmesso alla Biblioteca Apostolica Vaticana (1922).

Abraçami, cor mio, ff. 3v-4r
Amor mi fa cantar a la francesca, f. 18v
Bella granata fra le fioro sete, f. 2r
Che ti çova nascondere 'l bel volto?, f. 18r
Chiamando un'astorella ch'era posa, f. 8r
Cum altre ucele for del dolce nido, ff. 20v-21r
Dal bel castel se parte de Pschiera, ff. 2v-3r
De sotto 'l verde vidi gli ochi vaghi, f. 1r
Du' ochi ladri sot'una girlanda, ff. 4v-5r
Gaiete dolze parolete mie, Giovanni da Firenze, ff. 4v-5r
Involta d'un bel velo, f. 7r
L'antico Jopiter, fra sette stelle, ff. 22v-23r
Lavandose le mane e 'l volto bello, f. 1v
Levandome 'l maitin vidi la bella, f. 5v
Lucente stella, che 'l mio cor desfai, f. 22r
Nascoso el viso stava fra le fronde, ff. 18v-19r
Nel mio bel'orto, una vechieta sagia, f. 18r
Non formò Cristi nato de salute, f. 23r
O crudel donna o falsa mia Serena, ff. 21v-22r
Ogni diletto e ogni bel piacere, f. 8v
Or qua, conpagni, qua, cum gran piacere, ff. 19v-20r
Per tropo fede talor se perigola, f. 19r
Piançe la bella iguana / se 'l süo amor non vede, f. 6v
Quando i oselli canta, ff. 2v-3r
Quando l'aire comença a farse bruno, f. 7v
Seguendo un me' sparver che me menava, ff. 3v-4r
Su la rivera, dove 'l sol agiaça, f. 6r
Suso quel monte che fiorise l'erba, f. 8v

Bibliografia Tarouca, Bibl. Ross. (1922) p. 334; Pirrotta, Il cod. Rossi 215 (1992) pp. 11-25 (riproduzione facsimilare alle pp. 119-46); Sucato Cod. rossiano 215 (2003)

Altri codici correlati Ostiglia (Mantova) Fondazione Opera Pia don Giuseppe Greggiati, mus. rari B 35

Note Fonte dei dati: descrizione Pirrotta, Il cod. Rossi 215 + riproduzione digitale [14.09.2016]

Regesto ff. 1r-23v: 21 madrigali (Bella granata fra le fioro sete, Pyançe la bella yguana, Quando i oselli canta, De sotto 'l verde, Seguendo un me' sparver, Levandome 'l maytino, Su la rivera, Suso quel monte, Nel mio bel orto, Nascoso el viso, Cum altre ucele, O crudel donna, La bella stella, Du' ochi ladri, Chiamando un'astorella, L'antico dio Biber, Lavandose le mane, Qiuando l'aire comença, Dal bel chastel, Abraçami cor mio, Involta d'un bel velo), 5 ballate (Che ti çova, Per tropo fede, Amor mi fa cantar, Lucente stella, Non formò, Christi nato), 1 rotondello (Gaiete, dolçe parolete mie) e 1 caccia (Or qua, compagni).

Risorse esterne collegate
Biblioteca Apostolica Vaticana (bibliografia)
Biblioteca Apostolica Vaticana (riproduzione digitale)

Responsabile scheda: Benedetta Aldinucci

Scheda derivata da: MEM

Altri progetti collegati:

MEL

Permalink: http://www.mirabileweb.it/manuscript/città-del-vaticano-biblioteca-apostolica-vaticana--manoscript/194161




Città del Vaticano, Biblioteca Apostolica Vaticana, Vat. lat. 2784


parzialmente datato
a. 1445
Note datazione datazione al f. 99r

Luogo di copia Veneto
membr.
ff. II, 104
dimensioni: 216 x 139


Ente possessore Roma, Biblioteca Vaticana (a. 1550-1566)

Fasti, Ovidius, ff. 1r-99r
con glosse interlineari e marginali
Laus tua non tua fraus, f. 103v

Bibliografia MCLBV (1991) vol. III 1 pp. 607-8

Risorse esterne collegate
Biblissima
Manuscrits classiques latins de la Bibliothèque Vaticane III 1
Riproduzione digitale

Altri progetti collegati:
MEL

Permalink: http://www.mirabileweb.it/manuscript/città-del-vaticano-biblioteca-apostolica-vaticana--manoscript/174454



Descrizione desunta

Città del Vaticano, Biblioteca Apostolica Vaticana, Vat. lat. 3207

H

sec. XIII ex.

Luogo di copia Veneto
membr.

Lingua copisti Provenzale



Almuc de Castelnou XII sec. ex - XIII sec. in.
Arnaut Daniel XII sec. u.q.
Azalais de Porcairagues XII sec. t.q.
Beatriz de Dia XII sec. ex. / XIII sec. in.
Berenguier de Palazol [Palol] ...1160-1207...
Berenguier de Poivent [Poivert] XIII sec. in.
Bernart de Ventadorn
Bertran de la Tor ...1191-1222
Dalfi d' Alvergne Conde XII sec. u.t. / XIII sec. p.t.
Falquet de Romans ...1215-post 1233
Gaucelm Faidit ...1186-1206...
Giraut de Borneill sec. XII s.m.
Gui d' Ussel ...1195-1209...
Guilhem de Cabestainh XII sec. u.q. / XIII sec. in.
Guillem de Berguedan XII sec. s.m.
Iseut de Capio XII sec. ex - XIII sec. in.
Maria de Ventadorn XII sec. ex. / XIII sec. in.
Monge de Montaudo monaco XII sec. s.m. / XIII sec. in.
Peire Raimon de Toloza ...1178-1221...
Peirol ...1189-1221...
Perdigon XII sec. ex. / XIII sec. in.
Pons de Capdoill ...1194-1220...
Raimon de Miraval ...1190-1229...
Rigaut de Berbezilh ...1141-1160...
Savaric de Malleo [Mauleon] ...1180-1233
Turc Malec XII sec. s.m.
Uc Brunet [Brunenc] ...1170-primi anni del XIII secolo

Regesto Canzoniere provenzale H.

Responsabile scheda: Federico Saviotti; Giuseppe Mascherpa

Altri progetti collegati:

MEM

Permalink: http://www.mirabileweb.it/manuscript/città-del-vaticano-biblioteca-apostolica-vaticana--manoscript/33173

Trovati 45 records. Pagina 1 di 512345

MIRABILE



Impostazioni Privacy



Questo sito Web utilizza i cookie per consentirci di offrire la migliore esperienza utente possibile. Le informazioni sui cookie sono memorizzate nel tuo browser ed eseguono funzioni di riconoscimento quando ritorni sul nostro sito web e aiuta il nostro team a capire quali sezioni del sito web trovi più interessanti e utili. E' possibile regolare tutte le impostazioni dei cookie navigando le schede sul lato sinistro. Per maggiori informazioni consulta la nostra Pagina Privacy visualizzare i nuovi termini.

Cookie strettamente necessari



I Cookie strettamente necessari devono essere abilitati in ogni momento in modo che possiamo salvare le tue preferenze per le impostazioni dei cookie.

Disabilitato

I cookie tecnici devono essere sempre abilitati per poter usufruire dei servizi di base sel sito web.

Cookie policy



Maggiori informazioni sulla nostra Cookie Policy