From the 19th of September 2018, Mirabile will work with a new more efficient open source search engine. This new search engine will allow to implement new features in the future.
The search engine has been tested by the staff of the AIM (Integrated Archives for the Middle Ages).
However, if you encounter problems, expecially with complex queries, please contact the AIM staff at redazione@mirabileweb.it. Thank you for your collaboration

MIRABILE

Archivio digitale della cultura medievale
Digital Archives for Medieval Culture

Descrizione diretta

Firenze, Biblioteca Medicea Laurenziana, Plut. 20 sin. 3

sec. XIV primo quarto data stimata
Note datazione vd. analisi grafica
membr.
ff. IV, 103, III'; numerazione antica, nel margine superiore esterno, che salta dal nr. 90 al nr. 100, ma senza caduta di testo. Numerazione recente, a matita, che corregge la numerazione antica errata, da 91 a 103; f. IV, membr., antico, probabilmente di riuso, i ff. I-III e I'-III' cart., moderni; fascicoli 1-12 (12), 13 (7): l'ultimo fasc. è un quaterno mutilo dell'ultimo f., tagliato.
Richiami orizzontali spostati verso il margine interno, inseriti in figure ittomorfe a penna
dimensioni: 355 x 236 (f. 13); specchio di scrittura: 18 [269] 68 x 20 [72 (15) 11] 58 (f. 13r); rr. 44/ll. 43 (f. 13r), rigatura a colore
disposizione del testo: su 2 coll.

scritture e mani littera textualis;
note generali sulla scrittura: una sola mano in una littera textualis generalmente di modulo grande, anche se con notevoli sbalzi; il copista usa una penna larga e presenta una articolazione grafica secca con scarso utilizzo del taglio di penna; di conseguenza la scrittura è piuttosto pesante in particolare nelle zone di modulo maggiore. Benché il variare di peso e modulo influisca sulla pagina è sostenibile una sola mano di copia, anche valutando una certa discontinuità nelle scelte esecutive (in particolare alla g) che non si presta a precise limitazioni ma è pervasiva. La mano utilizza una et tachigrafica di morfologia non italiane e atteggiamenti transalpini  sono ancor meglio avvertibili nell'ottima documentaria che il copista (la mano è sicuramente la stessa) usa per tutte le indicazioni paratestuali. Proprio in base a questa documentaria non pare accettabile la datazione decisamente alta proposta dalla bibliografia e pare più idonea una collocazione sul finire dell'arco cronologico proposto se non, più cautamente, entro la prima metà del Trecento.


Presenza di note
vd. a Storia

decorato: Ai ff. 1ra, 19ra, 67ra, 79ra, 86rb, 90ra, 95ra, iniziali in inchiostro rosso e nero, con filigranatura in nero; a f. 13rb, iniziale in inchiostro rosso, toccata di giallo, con filigranatura in nero: sul margine interno, una figura antropomorfa armata di spada; a f. 57ra, iniziale in inchiostro rosso e nero, con appesa una figura antropomorfa; a f. 83va, iniziale in inchiostro rosso e nero, con appesa una figura antropomorfa; a f. 97ra, iniziale in inchiostro rosso e nero.
Spazio riservato per l'iniziale al f. 32ra.
Iniziali di vario modulo in inchiostro rosso, filigranate in nero. 
Tutto l'apparato decorativo è mediocre, forse in parte di mano del copista ma con sicuri interventi successivi e aggiunte ad inchiostro (elementi antropomorfi e racemature) che esprimono un ambiente laico, fors'anche notarile.
rubricato: Segni di paragrafo alternati rossi e azzurri, iniziali toccate di rosso.
Nel margine superiore di ogni foglio, il titolo corrente.


Legatura moderna, in assi di legno rivestite di tela verde e dorso di pelle.

Ente possessore Firenze, S. Croce, convento OFM (ca. XV med. - 1766)
Nomi Manuele Crisolora, utilizzato da (ca. XIV ex-XVin.); Tedaldo della Casa da Pulicciano frate OFM (ca. 1330-1409), possessore (sec. XIV. 2 - XV in.)
Storia del manoscritto
Correzioni, aggiunte e annotazioni presenti sul ms. sono dello stesso copista e di altre mani, fra cui quella di Tedaldo della Casa, che a più riprese, e sistematicamente, ebbe modo di glossare il testo e corredarlo di varianti e note (cfr. Rollo, Manuele Crisolora, p. 402). I passi in greco di Svetonio trascritti a margine (cfr. per es. i ff. 5r, 17r, 24v, 25r, 29r) sono di mano di Manuele Crisolora (cfr. Rollo, Manuele Crisolora, p. 403).
Nel margine superiore di f. IVv, nota di possesso di mano quattro-cinquecentesca: Iste liber est conventus Sancte Crucis de Florentia ordinis minorum. Svetonius de viris illustribus N° 611 (segnatura corrispondente a Mazzi, Inventario; il ms. compare In XVIIII bancho ex parte claustri. Svetonius de viris illustribus).
Il f. IV, membr., è probabilmente di recupero: ci sono tracce del testo eraso sia sul recto che sul verso.
A f. IIv, cartellino a stampa che segnala il passaggio del ms. all'attuale sede di conservazione nel 1766, completato a penna con la segnatura attuale.
A f. 103v, al centro, a matita, di mano recente, la segnatura C.B.19.C.3 e il nr. 155.
Non c'è traccia di un'appartenenza antica al convento fiorentino.

De vita XII Caesarum, Svetonius Tranquillus, ff. 1ra-102vb
Caesares, Ausonius, ff. 102v-103r

Bibliografia Bandini Catalogus (1777) vol. IV col. 147; Mazzi, Inventario (1897) p. 135 nr. 611; Mattesini, Biblioteca francescana (1960) pp. 280 e note 70, 71, 72, 281 e note 73, 74, 75, 308; Davis Dante (1988) p. 150 nota 87; Brunetti-Gentili Biblioteca (2000) pp. 35, 46; Rollo, Problemi e prospettive (2002) pp. 47 nota 53, 62 nota 120, 68, 80 e nota 171; Bianca, Traduzioni interlineari (2002) p. 142 nota 53; Rollo, Manuele Crisolora (2002) vol. I pp. 401-405, tavv. XXXVIII-XL; Rollo, Nuovo titolo bilingue (2004) pp. 327-328 nota 4; Martinelli, Titolo bilingue (2006) p. 340 nota 1; Rollo, Svetonio (2006) pp. 377-378; Coluccio Salutati (2008) p. 265 (ms. citato nella scheda 73 del ms. B. 26 della Biblioteca Vallicelliana di Roma); Gentili Poesia (2020) p. 235 e nota 36

Risorse esterne collegate
Teca Digitale Laurenziana

Responsabile scheda: MariaLuisa Tanganelli

Scheda derivata da: MEL

Altri progetti collegati:
CODEX

Permalink: http://www.mirabileweb.it/manuscript/firenze-biblioteca-medicea-laurenziana-plut-20-sin-manoscript/230997

MIRABILE



Impostazioni Privacy



Questo sito Web utilizza i cookie per consentirci di offrire la migliore esperienza utente possibile. Le informazioni sui cookie sono memorizzate nel tuo browser ed eseguono funzioni di riconoscimento quando ritorni sul nostro sito web e aiuta il nostro team a capire quali sezioni del sito web trovi più interessanti e utili. E' possibile regolare tutte le impostazioni dei cookie navigando le schede sul lato sinistro. Per maggiori informazioni consulta la nostra Pagina Privacy visualizzare i nuovi termini.

Cookie strettamente necessari



I Cookie strettamente necessari devono essere abilitati in ogni momento in modo che possiamo salvare le tue preferenze per le impostazioni dei cookie.

Disabilitato

I cookie tecnici devono essere sempre abilitati per poter usufruire dei servizi di base sel sito web.

Cookie policy



Maggiori informazioni sulla nostra Cookie Policy